Ulltimo aggiornamento 19:56
  • LETTURA LIBERA

    La statistica positiva sul Pil cela la crescita della disuguaglianza e quasi tredici milioni di italiani che vivono in condizione di povertà assoluta o relativa

    Quattro milioni e 598 mila persone vivono in condizione di povertà assoluta. Otto milioni e 307 mila in condizione di povertà relativa. In allegato il testo integrale dell'Istat.
    14.7.2016 |
  • LETTURA LIBERA

    Prima ancora di Brexit, Fed, Boj e Bce paventavano già un lungo periodo di crescita stagnante

    di Roberto Seghetti
    La Bank of Japan ha rinviato ogni revisione dei tassi, proprio come ha fatto la Federal Reserve. Ed entrambe le banche centrali hanno presentato previsioni di crescita a dir poco debole, con inflazione verso lo zero (in allegato i testi delle previsioni, delle dichiarazioni dei presidenti, delle decisioni di politica monetaria). La Bce con il bollettino economico (in allegato) conferma che anche in Europa, oltre a Brexit, la preoccupazione riguarda la crescita debole e insicura. Nella foto il presidente della Boj, Haruhiko Kuroda
    16.6.2016 |
  • LETTURA LIBERA

    La tariffa elettrica va riformata, si è trasformata in iniquità economica per i consumatori. Lo dice l'Autorità per l'energia

    La relazione annuale del presidente Guido Bortoni. Bisogna rinnovare i contatori del gas presso la clientela e la struttura della tariffa. Nel settore idrico sono stati fatti molti investimenti, ma non bastano. In allegato la relazione di Bortoni e il testo della relazione annuale dell'Autorità.
    21.6.2016 |
  • LETTURA LIBERA

    Quel pasticciaccio degli 80 euro

    di Ruggero Paladini
    Oltre un quarto della platea interessata al Bonus Renzi si è trovata a restituire o a ricevere delle somme che, a livello individuale, potevano arrivare fino a 960 euro nel 2015 (640 nel 2014). Ecco, punto per punto, perché i problemi sono nati dalla peculiare forma del Bonus voluto così proprio dal presidente del Consiglio.
    9.6.2016 |
  • LETTURA LIBERA

    Fuga dalle urne: verso un confronto tra sistema e antisistema

    di Federico Fornaro
    In questo saggio Fornaro ripercorre, dati alla mano, le diverse tappe della partecipazione elettorale in Italia: dal voto per censo, al difficile cammino verso il suffragio universale, bruscamente interrotto nel ventennio fascista; dalla “Repubblica dei partiti” in cui i partiti di massa veicolavano una partecipazione pressoché totale e votare veniva visto come un obbligo civico, ai primi segnali di volatilità elettorale negli anni Ottanta; dalla “seconda Repubblica” fino alla “tempesta perfetta” del 2013 in cui si sono saldate tendenze di breve e lungo periodo causando una vera propria fuga dalle urne.
    13.5.2016 |
Progetto a cura nens www.nens.it | il campo delle idee copyright 2014 | P. IVA: 06634241001 Ver: 1 - Via Barberini n.11 00187 Roma (RM) telefono 06 37500534, fax 06 23326901 Autorizzazione del Tribunale di Roma n.66 del 2014